fbpx

Migliori Monopattini Elettrici sotto i 500 euro

Cerchi i migliori monopattini elettrici sotto i 500 euro ? Scopri ora la nostra Guida Acquisto per scegliere il migliore monopattino spendendo meno di 500 euro.

Negli ultimi anni, si sta assistendo ad un incremento notevole di cittadini che usufruiscono del monopattino elettrico, soprattuto dei monopattini elettrici sotto i 500 euro o dei monopattini elettrici per bambini presentati in questo articolo . Esso rappresenta un mezzo di mobilità alternativo a quelli utilizzati nella nostra quotidianità e presentano notevoli vantaggi, tra cui gli impatti ecologici derivanti.

Ovviamente per guidarlo bisogna attenersi a delle regole per non imbattersi in rischi superflui, poiché è un vero e proprio mezzo di trasporto, anche se non serve la patente per poterlo guidare, nemmeno per quanto riguarda i minorenni.

Obbligatori sono invece il segnalatore acustico ed ovviamente le luci. Possono essere inoltre utilizzati da chi ha compiuto almeno 14 anni, ed è indispensabile impiegare il casco protettivo, anche quello generalmente usato per le biciclette.

Migliori monopattini elettrici sotto 500 euro

Alcune curiosità sui monopattini elettrici

I primi monopattini nacquero circa all’inizio del 1900 e vennero progettati negli Stati Uniti d’America. Originariamente furono concepiti come giochi per bambini, ma furono poi proposti anche per gli adulti, come un vero e proprio mezzo di trasporto.

Vennero progettate due tipologie: il monopattino puro ed il monopattino meccanico. Quello puro fa riferimento all’essenza, ovvero una pedana, due ruote ed un manubrio, con leve a catena per trasmettere una spinta maggiore.

Il monopattino meccanico, invece, fu progettato con maggiori congegni meccanici appunto, per massimizzare la spinta.

Come dimostra anche la storia, in Francia, nei primi anni Venti, si iniziarono ad organizzare delle vere e proprie gare per i monopattini. Anche in Italia, in particolar modo a Milano, la Lega Vitt ideò delle edizioni di “Giri in monopattino” che ebbero grande successo.

Ad Ivrea, ancora oggi, si svolge l’edizione “le tre ore di monopattino”, ovvero una staffetta interamente tenuta con questi mezzi di trasporto che attraversano le vie del centro storico. Il monopattino meccanico si è poi evoluto ai giorni d’oggi e così sono stati progettati i primi monopattini elettrici.

I migliori cinque modelli di monopattini elettrici sotto i 500 euro

Ducati Pro II

Ducati Pro II

Il monopattino Ducati Pro II, si contraddistingue per la presenza di un telaio in magnesio, materiale pregiato e molto leggero ma allo stesso tempo resistente. Presenta un motore da 350 Watt ed una batteria da 280 Wh, che permette una carica completa in 5-6 ore ma anche di viaggiare per circa 30 chilometri. Ha le ruote da 10 pollici con pneumatici tubeless antiforatura.

Monta un doppio freno a disco posteriormente ed un display da 3.5 pollici da cui è possibile appurare tutte le informazioni. È richiudibile mediante grazie al suo meccanismo easy-folding.

Bad Bike MIG 2,5/3,5

Bad Bike MIG

Il secondo modello di monopattino elettrico è il Bad Bike MIG 2,5/3,5, anch’esso con telaio in magnesio con batteria estraibile, ruote da 10 pollici che si presentano più larghe rispetto ad altri modelli presenti sul mercato, oltre ad essere antiforatura.

Supporta un carico di massimo 100 chili e la sua velocità massima è di 25 km/h per il Mig 2,5 e 30 km/h per il 3,5. Monta un doppio freno a disco posteriormente ed un display davvero estasiante, inoltre, può facilmente essere piegato e quindi risulta confortevole per quanto riguarda il suo trasporto.

Nilox Doc UrBAN

Nilox Doc UrBAN

Il terzo modello è il Nilox Doc UrBAN, molto sofisticato, in quanto si accende con le chiavi, oltre ad essere munito di acceleratore da moto; inoltre presenta un display attraverso il quale è possibile inserire tre diverse modalità di utilizzo, luci e segnalatore acustico. Raggiunge poi un’autonomia di circa 25 chilometri.

NanoMob EGO

NanoMob EGO

Un ulteriore modello all’avanguardia è il NanoMob EGO, molto leggero in quanto pesa solamente 13 chili. Possiede una batteria estraibile nella canna del manubrio e grazie a tutto questo, è possibile caricare la batteria dappertutto. Presenta poi un motore da 350 watt e raggiunge i 15 chilometri di autonomia.

Ninebot E45E

Ninebot E45E

Ultimo modello ma non per le sue funzioni, è il Ninebot E45E. Si tratta di un mezzo pieghevole, quindi di facile trasporto anche su mezzi pubblici e permette un’autonomia di 45 chilometri circa. È dotato di un motore da 300W con doppio sistema frenante, oltre a possedere connettività Bluetooth. Presenta anche delle buone luci per una guida in sicurezza anche nelle ore notturne.

Articoli correlati